• Significato delle Pietre, dalla D alla H

    piccole presentazioni di queste meraviglie della natura.....

    Il Diaspro "Bumblebee"

    Il suo nome “bumblebee” deriva dalle sue sfumature che vanno dal giallo/arancione al nero/grigio e che ricordano i colori dei bombi, questi bellissimi insetti apparentati alle api. E' stato scoperto per la prima volta alla fine degli anni 90 in Indonesia. Si forma vicino alle fumarole vulcaniche ed è composto maggiormente di ossido di manganese e zolfo. Il diaspro Bumblebee è legatissimo ai secondo e terzo chakra. Molto utile per gli artisti e in generale per tutti quelli che vogliono intraprendere un nuovo progetto: ci aiuta ad immergersi pienamente nel processo creativo, a trovare le risorse, la concentrazione e la forza dentro di noi per superare gli ostacoli. E' una pietra piena di energia, spirito di avventura e ottimismo.

     

    Il Diaspro Paesaggio

    Chiamata anche Pietra Paesina ha forti qualità di radicamento con il nostro pianeta, si dice infatti che Madre terra abbia nascosto dei messaggi nel passato per i suoi figli tra le sue righe scure. Con le sue bellissime sfumature marroni-brune trasporta l'influenza della casa, del focolare, della natura. Porta conforto, ci rassicura durante i viaggi (terreni e spirituali) ci aiuta a tenere un atteggiamento realistico durante la nostra evoluzione personale.
    Si tratta di una pietra che richiede tempo per radicare le sue qualità positive in ogni situazione, ed aiuta per questo l'incremento della pazienza in noi.
    Una favolosa pietra di armonia, vera e propria àncora che ci tiene legati al suolo ma senza mai essere d'intralcio nel nostro percorso di vita.

     

     

    Il Diaspro Rosso

    Il diaspro rosso è una potente pietra di protezione appartenente alla famiglia dei quarzi, molto diffusa in tutto il mondo ed utilizzata nella tradizione per le sue proprietà curative.
    La sua energia inspira, rinvigorisce e stimola tutto l'essere comportandosi come l'adrenalina. Quando l'adrenalina fluisce si lavora più sodo, più veloce e con più gioia.
    Infonde la forza necessaria nell'affrontare situazioni insoddisfacenti, indicata alle persone pessimiste che si scoraggiano facilmente davanti agli ostacoli.
    Calma emotivamente ed è un ottimo scacciapensieri.
    Legato al primo chakra

     

     

    L'Ematite

    E' un ossido di ferro dalla tipica lucentezza metallica grigio-acciaio o nera, talvolta con qualche segno rosso scuro.

    Il suo nome deriva dalla parola greca haimatítēs che significa "pietra di sangue" (dal color rosso della polvere che ne esce quando lo si lavora)

    I cristalli più pregiati vengono dal Brasile e dall'Isola d'Elba.

    Si tratta di una pietra radicante che possiede una forte energia terrestre, legata strettamente al primo chakra, conferisce concretezza e senso della realtà.

    Simbolo di chiarezza e lealtà, aiuta a rafforzare il senso della collettività e dei legami famigliari.

    Esalta il magnetismo personale, l'ottimismo, la volontà ed il coraggio.

    Su piano fisico ha un effetto positivo sulla circolazione sanguigna, attiva il fegato e la milza, aumenta la resistenza allo stress e aiuta a tenere sotto controllo l'ansia.

    Depura l'organismo aiutando a far circolare l'ossigeno attraverso tutto il corpo.

    (Ovviamente, e tengo sempre a ripetterlo: la cristalloterapia non è una medicina alternativa ma complementare, vale a dire che non può sostituire le cure mediche ma al massimo potenziarle :) )

    Consiglio d'indossare l'ematite come collana o braccialetto. I bracciali in particolare posizionano l'ematite sui punti vitali del polso, massimizzando così la sua energia protettiva.

     

     

    Il Granato

    Il suo nome deriva dal latino granatus “grano” in riferimento alla melagrana, per il suo colore e la sua forma molto simili a quelli dei suoi semi.

    E' una pietra diffusa su gran parte del globo che presenta una molteplicità di colori, anche se la sua sfumatura più nota è senza dubbio quella rossa scura.

    Si tratta di una pietra legata al primo chakra, il cosidetto chakra della radice, della forza vitale e del istinto: questa pietra fortifica, attiva e rafforza l'istinto di sopravvivenza.

     

    Pietra dotata di una fortissima energia sessuale: molto utile per liberare l'energia creativa e esaltare l'immaginazione. Alimenta la vibrazione della passione e della determinazione in ogni progetto che si intraprende.

    E' una pietra d'”azione”: infonde coraggio, forza di volontà, passione e determinazione.

    Il granato è una pietra energizzante e rigenerante che può essere indossato montato su collane, anelli o bracciali, idealmente a contatto con la pelle.

     

     

    l'Healer's Gold

    Si tratta un minerale proveniente dall'Arizona e composto di Pirte e Magnetite. Il suo nome “l'oro del guaritore” deriva dal fatto che era molto usato ed apprezzato dagli sciamani nativi Americani come potente pietra di guarigione.

    E una pietra che emana una forte energia benefica, legata all'elemento Terra, armonizza il corpo astrale con il corpo fisico, puo' essere usata su tutti i chakra per attivarli dolcemente portando un'energia leggera e positiva. Puo' essere d'aiuto alle persone che si sentono giù sul piano energetico. Questo minerale è come una fonte di “prana” di forza vitale.

    Indossare una pietra di Healer's Gold crea un senso di benessere generale. Tenerla vicino al cuscino durante la notte puo' essere utile per rilassarci e ripulire il nostro campo magnetico da varie influenze dannose accumulate durante la giornata. Si puo' usare anche come “pietra-scudo” per resipingere e bloccare energie negative e anche proteggerci dalle radiazioni elettromagnetiche, questo particolare che la rende molto utile per chi lavora molte ore a contatto con i computer e altri dispositivi elettronici.

    Infine, per chi pratica la meditazione, questo minerale è uno strumento molto valido: agisce come ancora alla terra, come uno scudo protettivo intorno al corpo fisico, l'inconscio si sente quindi più libero di viaggiare ed esplorare altri mondi e altre realtà.

     

    l'Hypersthene

    L'hypersthene o Iperstene fa parte del gruppo dei Pirosseni, come la Bronzite. Il suo nome deriva dal greco e significa “oltre la forza” e fa riferimento alla notevole durezza questo bellissimo minerale. E' diffuso su quasi tutto il pianeta ma gli esemplari più belli vengono dal Canada (specialmente dal Labrador), dal Australia e dalla Nuova Zelanda. Le sue splendide sfumature vanno dal grigio scuro/nero al marrone/bruno con strisce iridescenti di color ramato.

    Pietra dalla forza gentile, ci aiuta a guardare in faccia i nostri lati più scuri, senza giudicarli, accettandoli come parte di noi e forse trovandoci qualcosa di luminoso, proprio come le sue strisce iridescenti illuminano le sue sfumature scure.

    Pietra della chiaroveggenza, usata durante la meditazione, posta sul terzo occhio, aiuta a visualizzare con chiarezza i desideri più profondi, spesso nascosti dietro le nostre paure.